dischetti 2018-05-18T17:46:24+00:00

i misteriosi dischetti di plastica

Sono sbarcati in massa sulle coste tirreniche, da Salerno alla Liguria e alla Sardegna: milioni di dischetti di plastica usati negli impianti di depurazione, dispersi a causa del cedimento strutturale di un depuratore nel Golfo di Salerno. Un’odissea che ha permesso di visualizzare e seguire in diretta il destino delle plastiche riversate in mare.

Clean Sea Life ha lanciato la notizia e allertato le autorità e, con la collaborazione di centinaia di persone e degli oceanografi del Lamma, sta monitorando l’arrivo dei dischetti man mano che la corrente li trascina verso nord. Continuate a segnalarci la loro presenza con una mail a info@cleansealife.it.

cosa sonosono dischetti impiegati negli impianti di depurazione delle acque. Sono i supporti dove crescono i batteri che purificano l’acqua assorbendo i nutrienti.

da dove sono partiti e dove sono arrivati: lo sversamento ha avuto luogo a Paestum, nel Golfo di Salerno, per il cedimento di una griglia del depuratore. I dischetti sono arrivati sino a Savona ma stanno iniziando segnalazioni anche in Sardegna. I modelli oceanografici del consorzio LaMMA, da noi interpellato, mostrano che gli spiaggiamenti sono compatibili con lo sversamento unico.

chi se ne sta occupando: la Procura di Salerno, a cui stiamo fornendo tutte le informazioni raccolte.

Nella sezione News del sito, gli aggiornamenti della situazione.

#CACCIAALDISCHETTO!

Ora è importante raccogliere. Parte la Caccia al dischetto:  da soli o in compagnia andiamo al mare, guanti e sacchetto e cerchiamo di raccogliere quanti più dischetti possibile (E già che ci siamo, raccogliamo anche un po’ dell’altra plastica che il mare ci sta rispedendo al mittente con queste burrasche…).

Dove e quando pulire: dove volete e quando volete, ovviamente… i dischetti sono su tutte le coste tirreniche. E continuano ad arrivare con ogni mareggiata. La raccolta continua: in un mese tutti insieme abbiamo raccolto oltre 100.000 dischetti!!

Come smaltirli: in attesa di comunicazione ufficiale dal Ministero, il consiglio è di portarli all’isola ecologica.

Importante: fotografate e fateci sapere quanti dischetti raccogliete, e dove, per capire l’entità dello sversamento: compilate il rapporto sulla #cacciaaldischetto!

QUANTI DISCHETTI AVETE RACCOLTO?

Contateli e mandateci una foto: sapere quanti ne raccogliete è utile per capire l’entità dello sversamento e anche per capire come si muove e da dove arriva la spazzatura che gira in mare.. Compilate la scheda della #cacciaaldischetto o mandateci una email a info@cleansealife.it . Grazie!

Perché è importante raccoglierli: La plastica è praticamente eterna e i dischetti, così come tutti gli oggetti in plastica che finiscono in mare, nel tempo si frantumeranno in pezzettini sempre più piccoli – senza mai sparire del tutto. Inoltre, la plastica assorbe i contaminanti dispersi in acqua. La polvere di plastica è ancora più insidiosa perché può entrare nella catena alimentare, con conseguenze ancora sconosciute per gli organismi marini …e anche per noi. 

file_manager_permission_system_frontend()