risorse educative2018-05-18T14:54:53+00:00

SPUNTI E LINK A RISORSE DIDATTICHE ON LINE

Il materiale didattico che vi proponiamo è stato realizzato nel corso della campagna europea di sensibilizzazione ed educazione ambientale MARLISCO, che dal 2012 al 2015 h riunito 15 partner da 12 Paesi Europei (Italia, Grecia, UK, Romania, Olanda, Francia, Irlanda, Slovenia, Turchia, Bulgaria, Portogallo, Danimarca, Germania e Cipro) in una iniziativa di informazione e comunicazione a 360° sul tema della Marine Litter e per promuovere un Piano d’Azione che coinvolga tutti i principali stakeholder del mondo industriale, i consumatori, il mondo scientifico e la società civile.

Il progetto educativo “KNOW, FEEL, ACT! To stop marine litter” è stato predisposto per sensibilizzare, informare e coinvolgere insegnanti e studenti a livello europeo affinché prendessero parte nelle azioni per contrastare il problema dei rifiuti in mare e sulle spiagge.

Il materiale è costituito da 17 attività, ciascuna composta da una scheda di apprendimento (leaflet) e foglio di lavoro (worksheet). L’intero percorso si compone di 4 sezioni, ma ciascuna attività è autoconsistente e può essere svolta singolarmente oppure insieme a quelle della sezione in cui è inserita.

Per i ragazzi più grandi è anche stato realizzato un video game che può essere giocato direttamente on line.

Autori e citazione :

Alampei Iro, Malotidi Vicky, Vlachogianni Thomie & Scoullos Michael, “Know, Feel, Act! to Stop Marine Litter: Lesson plans and activities for middle school learners” © MIO-ECSDE, 2014

DOWNLOAD

  • scarica qui l’intero pacchetto in ITALIANO in formato pdf
  • scarica qui il materiale originale in INGLESE in pdf
  • scarica qui la cartella compressa con i singoli file di ciascuna unità (schede e fogli di lavoro) 

Tra le tante idee innovative di giovani scienziati da tutto il mondo, una scoperta davvero interessante per trasformare un problema in soluzione!

Gli studenti Ashton, Julia e Luke (14 anni) rimasero di stucco quando scoprirono la quantità di scarti di polistirolo espanso (come i bicchieri in polistirolo usa e getta) che raggiunge le spiagge dell’America centrale. Al ritorno a casa a Columbus, Ohio (U.S.A.), furono altrettanto turbati dal sapere che solo negli Stati Uniti vengono prodotti ogni anno milioni di chili di schiuma di polistirolo espanso. Questo materiale occupa un quarto del volume delle discariche d’America e il processo di biodegradazione può richiedere secoli. Il gruppo si mise alla ricerca di una soluzione per il riciclaggio del materiale, ma scoprì che il suo riciclaggio è così complesso e costoso che la maggior parte delle comunità locali non lo include nei propri programmi di riciclaggio. Dato che il polistirolo espanso è costituito al 90% da carbonio, questi giovani scienziati unirono i loro sforzi alla ricerca di un metodo economicamente efficiente per convertire il materiale in un prodotto utile: filtri di carbonio per la rimozione di agenti contaminanti dalle acque inquinate. Dopo molte ore di esperimenti con vari composti chimici nel tentativo di convertire i rifiuti in un filtro efficace, i tre studenti sono riusciti nell’intento e hanno realizzato un filtro di carbonio in grado di ridurre notevolmente la quantità di scarti di polistirolo presenti in qualsiasi discarica e di produrre nel contempo acqua potabile.

Sito inglese con semplici giochi e schede didattiche sulla biologia marina e la marine litter: esplora il disegno in home page e scopri le risorse proposte. La grafica è chiaramente pensata per studenti della scuola primaria, quindi può essere anche utile per affiancare l’educazione ambientale con attività in lingua inglese.

file_manager_permission_system_frontend()