in spiaggia con cautela, c’è il Fratino che cova

/, balneari, pulizia, rifiuti marini/in spiaggia con cautela, c’è il Fratino che cova

in spiaggia con cautela, c’è il Fratino che cova

Da marzo a luglio è necessario prestare massima attenzione quando ci muoviamo in spiaggia o organizziamo attività di pulizia: è il periodo di cova dei Fratini, uccellini con le piume color sabbia e una parziale mascherina nera attorno gli occhi. Depongono le uova in una buchetta nella sabbia, ai piedi della duna, e per 28 giorni le proteggono dal sole e dal freddo allontanandosi solo per mangiare o se si sentono minacciati – per esempio dall’arrivo di una persona o di un cane.

In Italia la popolazione del Fratino ha subito un drastico calo: ogni nido è quindi preziosissimo per la conservazione di questa specie che è protetta e a rischio estinzione. Facciamo allora molta attenzione se organizziamo pulizie della spiaggia, soprattutto in aree conosciute di deposizione (per sapere quali sono, contattate gli esperti del Comitato Nazionale Conservazione del Fratino). In spiaggia, occhio dove mettiamo i piedi per non schiacciare inavvertitamente le uova. Se troviamo un nido, allontaniamoci subito per non disturbare la cova: se i genitori restano lontani troppo a lungo le uova non schiudono più. Meglio ancora, organizziamo le pulizie in autunno e inverno quando le mareggiate restituiscono grandi quantità di rifiuti: unitevi alla #bandaburrasca Clean Sea LIFE. 

scarica qui il volantino CleanSeaLIFE sul fratino, realizzato in collaborazione con il CNCF

2019-04-17T20:42:00+00:00
file_manager_permission_system_frontend()