Clean Sea LIFE alla Barcolana: #NothingOverboard, non gettiamo nulla fuoribordo!

/, vela/Clean Sea LIFE alla Barcolana: #NothingOverboard, non gettiamo nulla fuoribordo!

Clean Sea LIFE alla Barcolana: #NothingOverboard, non gettiamo nulla fuoribordo!

#NothingOverboard, non gettiamo nulla fuoribordo: è l’appello che Clean Sea LIFE e A2A Pendragon, Strixia e Ugo Drugo Sailing Team, insieme ad alcuni dei più grandi velisti italiani, lanciano alle duemila barche della Barcolana

Oltre 25.000 velisti parteciperanno domenica 14 ottobre alla Barcolana, la regata più affollata al mondo che, in occasione del suo cinquantesimo anniversario, ha superato ogni record con oltre 2300 barche iscritte. La partenza scatterà domenica 14 ottobre alle ore 10,30 dopo lo spettacolare passaggio delle Frecce Tricolori su un Golfo tappezzato di vele.

I grandi numeri impongono molta attenzione da parte di tutti: immaginiamo la quantità di oggetti che può finire in mare da duemila barche”, sottolinea Eleonora de Sabata, portavoce del progetto europeo Clean Sea LIFE che sta coinvolgendo migliaia di amanti del mare in una campagna straordinaria di pulizia di coste e fondali d’Italia. L’invito a tutti i partecipanti alla Barcolana, quindi, è: #NothingOverboard, non gettiamo nulla fuoribordo, per non trasformare il mare di Trieste in una pattumiera galleggiante. “Così come non getteremmo nulla dal finestrino dell’auto, evitiamo di buttare in mare alcunché: specialmente le sigarette, intrise di sostanze tossiche, o le gomme da masticare. Ma nemmeno una buccia di banana che, seppur biodegradabile, impiega comunque molte settimane a dissolversi e nel frattempo è davvero brutta da vedere galleggiare in acqua”.

Un appello rilanciato da molti velisti italiani a partire dal triestino Lorenzo Bodini che, con l’equipaggio del maxi 70’ A2A Pendragon darà l’assalto alla Coppa d’Autunno: “Il nostro equipaggio ha aderito con convinzione a Clean Sea LIFE e invitiamo tutti i velisti a seguire la regola fondamentale rispettata dal nostro team: non gettare nulla in mare e differenziare i rifiuti a bordo, avviando al riciclo quanto abbiamo consumato” conferma lo skipper triestino, con Pendragon sul podio della Barcolana lo scorso anno.

Portabandiera di Clean Sea LIFE alla Barcolana anche Strixia, l’X35 di Anna e Bruno Spangaro che regaterà con velisti di quattro generazioni, dai 2 ai 65 anni. I giovani talenti triestini dell’Ugo Drugo Sailing Team porteranno a bordo la bandiera Clean Sea LIFE già da sabato per la Barcolana by Night, la classica regata notturna tra monotipi a pochi passi dal molo Audace.

Clean Sea LIFE sta rilanciando in queste ore gli appelli video dei più forti velisti italiani sui propri canali social e sulla pagina del sito dedicata ai diportisti: http://cleansealife.it/index.php/diportisti/ Nello stand del Team Pendragon, a pochi passi da Piazza Unità, a disposizione del pubblico i materiali informativi e i portamozziconi di sigaretta di Clean Sea Life, gadget particolarmente apprezzato dal pubblico.

Il progetto Clean Sea Life, cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma LIFE, ha l’obiettivo di contrastare l’accumulo dei rifiuti marini lungo le coste italiane attraverso azioni di sensibilizzazione e la diffusione di buone pratiche di gestione fra gli operatori e autorità locali, regionali e nazionali. Il progetto vede come capofila il Parco Nazionale dell’Asinara e come partner beneficiari CoNISMa, Fondazione Cetacea, MedSharks, MPNetwork e Legambiente; è iniziato a settembre 2016 e terminerà nel 2020

2018-10-13T11:01:11+00:00
file_manager_permission_system_frontend()